Licenza Creative Commons

Tonino Nobile, 15 agosto 2017, ore 11:00

195 san rocco2017 senza
San Rocco.

Per la patronale ricorrenza, ogni anno, la partenza del carro trionfale di san Rocco dalla piazzetta della chiesa dei Cappuccini a Montescaglioso è prevista alle ore 19.30 del 20 agosto come da programma. Puntualmente però, parte in ritardo, alle 20 o alle 20.30, che è l’orario giusto, perché la luce del sole si spegne e si accendono quelle del carro che lo illuminano a giorno e fanno un'altra differenza con il carro materano della Madonna della Bruna, che invece ne è completamente privo, imbrunito, e tanto è illuminato san Rocco dalla potenza dei led che nelle foto è facile beccare il controluce.
Quando l’auriga lancia il segnale con lo scocchio di due baci ai cavalli agli attacchi, una massa di energia muscolare naturale si sprigiona per mettere in moto la magica festa del carro che alla discesa dei cappuccini inizia l’attraversamento delle principali vie della città in tutta la sua bellezza, splendente come l’arcobaleno dopo una pioggia estiva.

Il carro è partito, la banda segue in marcia, i sonagli delle bardature toccano tonalità argentine e, fra i profumi umani e animali che condizionano l’afa e le grida di ammirazione e finta paura, i cuori montesi incominciano a battere forte, all’unisono.
In sottofondo, il rumore basso dei cerchi metallici delle ruote del carro è come una potente om (aum), l’onda vibratoria creazionale che per pochi attimi ti trasporta nei regni interiori in contatto con la tua vera dolce umanità, quella che non si soddisfa nel lavoro e nella conclusione degli affari, ma considera come primo dovere il bene di tutto il mondo perché non c’è un’attività superiore al fare il bene del mondo intero. Libera da lacci e laccioli e soprattutto dal desiderio insano di potere personale per il quale rischia la propria vita e schiavizza quella altrui nella lotta tra servo e padrone, l’anima vola.
Il carro amato è passato, San Rocco ha benedetto!
Ogni giorno sia 20 agosto sul calendario del nostro cuore devoto a San Rocco protettore.

Altri carri amati sono quelli mascherati ma si fanno a Carnevale, ora non facciamo confusione!

Stampa | Invia per e-mail | Condividi su Facebook

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna